CATECHESI ADULTI 2018/19 — 4

 

Scarica il PDF

 

Roccia, chiavi, porta
Il servizio di Pietro nella Chiesa

Vangelo di Matteo 16, 13 – 19

Essendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli: “La gente chi dice che sia il
Figlio dell’uomo?”. Risposero: “Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti”.
Disse loro: “Voi chi dite che io sia?”.
Rispose Simon Pietro: “Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente”.
E Gesù: “Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l’hanno rivelato, ma il Padre
mio che sta nei cieli. E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli
inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla
terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli”.

Isaia 30, 27 – 29

Ecco il nome del Signore venire da lontano; ardente è la sua ira e gravoso il suo divampare;
le sue labbra traboccano sdegno, la sua lingua è come un fuoco divorante.
il suo soffio è come un torrente che straripa, che giunge fino al collo.
Viene per vagliare i popoli con il vaglio distruttore e per mettere alle mascelle dei popoli
una briglia che porta a rovina.
Voi innalzerete il vostro canto come nella notte in cui si celebra una festa;
avrete la gioia nel cuore come chi parte al suono del flauto,
per recarsi al monte del Signore, alla Roccia d’Israele.

Isaia 22, 20 – 22

In quel giorno chiamerò il mio servo Eliakim, figlio di Chelkia;
lo rivestirò con la tua tunica, lo cingerò della tua sciarpa e metterò il tuo potere nelle sue mani.
Sarà un padre per gli abitanti di Gerusalemme e per il casato di Giuda.
Gli porrò sulla spalla la chiave della casa di Davide; se egli apre, nessuno chiuderà;
se egli chiude, nessuno potrà aprire.

Salmo 118, 19 – 23

Apritemi le porte della giustizia: voglio entrarvi e rendere grazie al Signore.
È questa la porta del Signore, per essa entrano i giusti.
Ti rendo grazie, perché mi hai esaudito, perché sei stato la mia salvezza.
La pietra scartata dai costruttori è divenuta testata d’angolo;
ecco l’opera del Signore: una meraviglia ai nostri occhi.

Qualche provocazione

Il ministero petrino oggi: quali caratteristiche?
Che cosa è cambiato da Pietro e Francesco?
Che cosa dovrebbe cambiare in più oggi nel servizio petrino?