Con dispiacere dal 4 marzo viene sospesa la celebrazione della S. Messa domenicale a Livrasco. Le motivazioni sono da ricercare nella necessità di garantire un’equa distribuzione delle celebrazioni Eucaristiche domenicali, con le risorse a disposizione. Infatti dallo scorso mese di ottobre i sacerdoti della parrocchia di Castelverde – a cui appartiene il territorio della frazione di Livrasco – sono anche impegnati nel servizio alla Parrocchia di Costa S. Abramo, aggiiuntasi a quella già presente, di Castelnuovo del Zappa.

Come più volte ricordato la prospettiva è anche quella di arrivare alla costituzione dell’Unità Pastorale, che comprende anche le Parrocchie di S. Martino in Beliseto e di Marzalengo che già sta muovendo i primi passi.

Il cammino non è semplice, per nessuno – sacerdoti e fedeli – ma i segni sono molto incoraggianti: in Quaresima si stanno vivendo momenti comunitari, assai frequentati e apprezzati ed è prevista anche la celebrazione comune della Veglia di Pasqua.

Tutto questo ci fa dire che è definitivamente passato il tempo del “piccolo è bello” ma è necessario ripensare un tessuto di relazioni di fede “ad ampio raggio”, per una integrazione autentica che vinca il campanilismo, retaggio del passato.

Sono certo pertanto che i pochi rimasti fedeli alla Messa di Livrasco non avranno problemi a partecipare con assiduità alle celebrazioni parrocchiali e agli altri appuntamenti formativi proposti lungo l’anno.

Insieme al Consiglio Pastorale cercheremo comunque il modo di valorizzare la Chiesa di Livrasco, dedicata alla Madonna della Speranza, soprattutto durante il mese di maggio, e in altre occasioni che si presenteranno lungo l’anno liturgico.

Il Parroco, Moderatore dell’Unità Pastorale

don Roberto Rota